Tourist Information Guide

Madonna nera di Montserrat: L'immagine della Vergine Maria

Page Content

Vergine nera di Montserrat
Madonna nera di Montserrat

Che tu sia religioso o meno, visitare la Madonna Nera a Montserrat è un'esperienza spirituale e formativa. Ti unirai in coda con un gruppo di persone, molte delle quali sono venute in pellegrinaggio per la statua: l'atmosfera è elettrica. Molto probabilmente dovrai aspettare per vedere la Madonna. Tuttavia tutto ciò può servire per migliorare la visita e sfruttare al massimo l'opportunità di scoprire l'ambiente. La scalinata che conduce alla statua, la camera e l'altare in cui la statua siede sono decorati, dorati e rendono omaggio allo splendore della Vergine stessa.

La Madonna Nera è talvolta definita con altri nomi tra cui "La Vergine di Montserrat" e "La Moreneta". La statua si trova dietro una lastra di vetro. Una delle mani, che tiene una sfera (che simboleggia l'universo), non è dietro il vetro. È tradizione baciare o toccare la mano della Vergine e aprire l'altra mano a Gesù.

Questa pagina ti fornirà i dettagli della storia della statua della Madonna Nera, con informazioni su dove si trova, se si paga, i tempi di attesa per la Madonna Nera e l'accessibilità alla statua.


La storia della Madonna Nera

Tutta Montserrat è costruita per agevolare il culto della Madonna Nera nella Basilica. Si crede che la Madonna Nera sia stata scolpita a Gerusalemme al tempo della nascita della religione. Si tratta di una scultura in legno. È una delle statue della Madonna Nera più famose nel mondo e nel 1844 Papa Leone XIII ha dichiarato la Vergine di Montserrat patrona della Catalogna. Le Madonne nere si trovano in tutto il mondo. Se sei interessato alla storia del concetto della Madonna Nera e le sue varie rappresentazioni, vale la pena fare una visita al Museo Montserrat dove c'è un'intera sezione dedicata alla sua arte e storia.

Basilica di Montserrat
Basilica di Montserrat

Entrando dalla porta della Basilica che porta alla statua della Madonna Nera (vedi sotto per dove si trova), passerete davanti alle cappelle che portano alla Vergine. La prima cappella è in onore di San Pietro, la seconda in onore di Sant'Ignazio di Loyola, la terza in onore di San Martino e la quarta è in onore di San Giuseppe Calasantius.

Nel 1944 è stato deciso che una nuova stanza conosciuta come la "sala del trono" sarebbe stata costruita, con una scala che conduce alla statua. Furono reclutati scultori, architetti, artisti e gioielleri e il progetto è stato guidato dall'architetto Francesc Folguera e il pittore Josep Obiols che hanno costruito camera e altare in cui la statua è collocata.

Il nuovo lavoro di costruzione era previsto per il 27 aprile 1947, un giorno conosciuto come Incoronazione. Il lavoro fu finalmente completato nel 1954.

Entrando nella stanza dove siede la Vergine, vale la pena notare le porte: sono fatte di argento a sbalzo e sono state create da Josep Obiols, Rafel Solanic e Manuel Capdevila. La Madonna Nera stessa siede su un trono incredibilmente ornato e ricoperto di mosaici veneziani. In entrambi i lati della Vergine vedrai nove lampade d'argento, che rappresentano le otto diocesi di Catalogna e Montserrat. Sopra la testa della Vergine ci sono gli Angeli creati dallo scultore Marti Llaurado.

Lasciando l'altare della Madonna Nera, in fondo alle scale avrai la possibilità di dire una preghiera nella cappella dell'immagine della Madre di Dio. La cappella è stata completata nel 1885 sotto la direzione di Francde Paula del Villar i Lozano, aiutato da un giovane Antoni Gaudi.


Perché la Madonna è nera?

Una delle domande più comuni circa la Madonna Nera è il motivo per cui è nera. Il colore scuro del volto della Vergine è il motivo per cui i locali l'hanno soprannominata "La Moreneta" ( "la piccola signora nera"). Contrariamente a quanto si pensa non è nera in quanto rappresentazione di una Madonna di colore. Il nero non proviene dal colore scuro del legno o da un rivestimento di vernice. Grazie a descrizioni storiche della Madonna sappiamo che si è semplicemente scurita con il passare del tempo.


Il percorso Ave Maria
Il percorso Ave Maria

Il percorso Ave Maria (Cami de l'Ave Maria) a Montserrat

Lasciando la zona dove hai visto la Madonna Nera uscirai attraverso il Cami de l'Ave Maria. Questa è una zona suggestiva dove ti verrà data la possibilità a rendere omaggio alla statua che hai appena visto. Tutte le candele che vedrai sono state illuminate come preghiera alla Vergine Maria. Un'intera parete di candele è prova di tutte le persone che sono venute a rivolgere preghiere alla Vergine Maria.

Vetrata della Basilica di Montserrat
Vetrata della Basilica di Montserrat

Se desideri accendere una candela alla Vergine dovrai comprarne una dalle gabbie che si trovano nell'atrio della Basilica. Sono vendute sulla fiducia: devi semplicemente scegliere il formato della candela che desideri acquistare e mettere la somma giusta nell'apposita scatola di metallo (è necessario avere la somma corretta a meno che tu voglia solo fare una donazione).


Dove si trova la Madonna Nera?

La Madonna Nera si trova sul retro della basilica di Montserrat e domina l'altare dall'alto. Entrando nell' atrio della Basilica vedrete una porta sulla destra. Entra in questa porta e ti unirai alla coda per vedere la Madonna Nera.


Candele lungo il percorso Ave Maria
Candele lungo il percorso Ave Maria

Devo pagare per vedere la Madonna Nera?

Non ci sono tariffe per visitare la Madonna Nera. Tuttavia ci sono scatole di raccolta nella parte inferiore e superiore delle scale per la Madonna Nera. Se vuoi fare una donazione al Monastero assicurati di avere con te del denaro quando visiterai la Madonna.


Quali sono i tempi di attesa?

Considerando il fatto che la Madonna Nera è una delle attrazioni turistiche più popolari a Montserrat e considerando la piccola camera dov'è contenuta dovrai quasi sicuramente a fare la fila per visitarla. I tempi di attesa dipendono dal periodo dell'anno, se si visita durante la settimana o il fine settimana e a che ora del giorno che si visita.

Nei momenti di punta dovrai attendere da 20 - 45 minuti per vedere la Madonna Nera.


SuggerimentoPer evitare lunghe code per visitare la Madonna Nera è meglio visitarla nel pomeriggio. Questo perché la maggior parte delle visite in pullman per Montserrat si tengono la mattina e quindi tutto il Monastero è molto più affollato durante queste ore. Vale anche la pena ricordare che il celebre coro canta ogni giorno alle 13:00: per questo motivo le code per la Madonna Nera sono di gran lunga più brevi in quest'orario.


Accessibilità ai disabili

Purtroppo, la Madonna Nera statua è il posto più difficile da raggiungere in tutto il Monastero di Montserrat se hai mobilità limitata. Ci sono scale molto strette che conducono alla statua e la natura storica dell'edificio significa che non ci sono montascale o ascensori.

Tuttavia potrai vedere la scultura della Madonna Nera dal fondo delle scale, a distanza di due metri. Per fare ciò è necessario per accedere alla Madonna Nera dal Cami de l'Ave Maria (vedi sopra per maggiori dettagli). Alla fine di questo passaggio ci sono scale che conducono all'uscita della zona della Madonna Nera. C'è un montascale per salirle. Una volta nella parte superiore di queste scale potrai entrare in una piccola cappella dove potrai vedere la Madonna Nera dal fondo delle scale.

Che tu abbia intenzione di visitare Montserrat per la storia, la spiritualità o l'ambiente naturale vale la pena di visitare la Madonna Nera. Situata in un ambiente straordinariamente bello e decorato, la statua è proprio nel cuore di Montserrat e di ciò che rappresenta.


Torna all'inizio della pagina